4 passaggi efficaci per superare la nausea dopo la chemioterapia

La nausea è uno degli effetti collaterali più comuni della chemioterapia. Infatti, questi effetti collaterali iniziano a manifestarsi poco dopo la somministrazione della prima dose di farmaco chemioterapico. Sebbene alcune persone possano alleviare facilmente la loro nausea, altri malati di cancro devono lottare duramente per superarla. Quindi, cosa si dovrebbe fare per superare la nausea dopo la chemioterapia? Ecco la spiegazione.

Come affrontare la nausea dopo la chemioterapia

Sebbene sia efficace nell'uccidere le cellule tumorali, la chemioterapia spesso provoca anche la nausea. Le cause variano, a partire dalla frequenza del trattamento, dal dosaggio del farmaco e dal modo di somministrare il farmaco (assunzione di farmaci o liquidi per via endovenosa).

La gravità della nausea che si avverte può variare da paziente a paziente. Ci sono quelli che provano solo una nausea lieve che può essere gestita bene, ma ci sono anche quelli che provano nausea grave o addirittura vomito. Questo è ciò che fa sì che i malati di cancro si lamentino di una diminuzione dell'appetito dopo la chemioterapia.

Bene, ecco una serie di modi che si possono fare per superare la nausea dopo la chemioterapia. Tra loro:

1. Prendi un analgesico per la nausea

Dopo che la chemioterapia è stata completata, il medico di solito somministra farmaci speciali per alleviare la nausea. I farmaci antinausea sono anche conosciuti come antiemetici. Il dosaggio e il tipo di farmaco sono diversi per ogni paziente, a seconda della gravità della nausea.

Questo farmaco antinausea è disponibile in varie forme, tra cui pillole, liquidi IV o supposte. Se il paziente avverte nausea e vomito, al paziente può essere somministrato un farmaco antinausea attraverso fluidi o supposte per via endovenosa in modo che non vengano sprecati. Consultare un medico per ottenere un farmaco antinausea adatto alle proprie condizioni.

2. Agopuntura

Secondo l'American Society of Clinical Oncologists (ASCO), si dice che l'agopuntura sia efficace nell'alleviare i fastidiosi effetti collaterali della chemioterapia. Uno di questi allevia la nausea dopo la chemioterapia.

Citando uno studio pubblicato sulla rivista Chinese Acupuncture and Moxibustion, l'agopuntura combinata con la terapia del calore chiamata moxibustione può ridurre la nausea dovuta ai farmaci chemioterapici.

Ciò è anche rafforzato da un altro piccolo studio, secondo cui i malati di cancro che hanno appena subito radiazioni e chemioterapia tendono a provare una nausea più lieve. Inoltre, anche la dose di farmaci antinausea somministrati è stata inferiore rispetto ai pazienti che non hanno praticato l'agopuntura.

Anche se i benefici dell'agopuntura sembrano allettanti, si scopre che non tutti i malati di cancro sono autorizzati a farlo. Soprattutto i malati di cancro che hanno un basso numero di globuli bianchi.

Se l'agopuntura viene continuata, si teme che aumenti il ​​rischio di infezione e metta in pericolo la salute del paziente. È meglio consultare un medico prima di decidere di provarlo.

3. Usa il principio “mangia poco ma spesso”

La nausea dovuta al trattamento del cancro spesso rende i pazienti pigri a mangiare. Se mangiare una porzione normale ti provoca nausea e vomito, è meglio usare il principio "mangia meno ma spesso".

Perché dopo tutto, i malati di cancro devono ancora mangiare regolarmente in modo che i loro bisogni nutrizionali siano mantenuti. Se non puoi permetterti di consumare un pasto intero subito, è una buona idea concedersi una pausa ogni 2-3 ore per mangiare porzioni più piccole.

Attenzione anche al tipo di cibo consumato. Evita cibi fritti, grassi e zuccherati poiché tendono ad essere difficili da digerire. Invece di rendere il paziente in grado di mangiare, questi alimenti possono effettivamente peggiorare la nausea.

E, soprattutto, soddisfa sempre il fabbisogno di liquidi del tuo corpo bevendo almeno 8 bicchieri al giorno in modo da non disidratarti.

4. Tecniche di rilassamento

L'American Cancer Society (ACS) afferma che le tecniche di rilassamento forniscono risultati sorprendenti nel ridurre la nausea dopo la chemioterapia. Questo tipo di terapia può aiutarti a sentirti più rilassato e distrarti dalla nausea.

Ci sono molte tecniche di rilassamento che puoi fare. A partire dagli esercizi di respirazione, musicoterapia, ipnosi, fino alla meditazione. Più ti senti rilassato, più facile sarà affrontare e affrontare i fastidiosi effetti collaterali della chemioterapia.