È sicuro assumere antibiotici durante la gravidanza? •

I medici di solito avvertono le donne di evitare l'assunzione di antibiotici durante la gravidanza, soprattutto nei primi 3 mesi. Il primo trimestre è un momento importante in cui si stanno formando gli organi del bambino. Alcuni antibiotici hanno dimostrato di avere il potenziale di causare anomalie congenite nei neonati, come malformazioni del cranio e del cervello, difetti cardiaci, epilessia e labbro leporino.

Ma a volte devi assumere antibiotici durante la gravidanza per trattare alcuni problemi di salute, come le infezioni del tratto urinario e lo streptococco di gruppo B (GSB), due infezioni comuni nelle donne in gravidanza.

Quindi, sarebbe meglio per le donne incinte continuare a prendere antibiotici per una pronta guarigione, o saltarlo e scegliere un'altra alternativa? Qui forniamo informazioni sull'uso sicuro degli antibiotici durante la gravidanza per te e il tuo bambino.

Quando prendere gli antibiotici durante la gravidanza?

Gli antibiotici sono farmaci usati per combattere le infezioni batteriche. Inoltre, sebbene possano combattere i batteri che causano infezioni, gli antibiotici possono uccidere alcuni batteri benefici per il corpo. Questo può ostacolare la capacità del tuo corpo di prevenire e combattere le malattie, quindi i farmaci dovrebbero essere scelti con cura. Se i medici prescrivono antibiotici quando non sono necessari, il paziente può essere esposto a rischi potenzialmente evitabili. Ciò è particolarmente vero durante la gravidanza, poiché è noto che alcuni farmaci causano malformazioni croniche.

LEGGI ANCHE: Le donne incinte possono mangiare il durian?

Tuttavia, per le infezioni batteriche, come le infezioni del tratto urinario e lo streptococco di gruppo B, gli antibiotici sono gli unici farmaci che ti aiuteranno a recuperare rapidamente. Pertanto, dovresti usarli anche se questi antibiotici comportano potenziali rischi per il tuo bambino. Come mai? In alcuni casi, non curare la malattia ti renderà più suscettibile alle infezioni ricorrenti e gli effetti saranno molto più dannosi per la salute del bambino rispetto agli effetti degli antibiotici, afferma Komal Bajaj, M.D., scienziato di genetica riproduttiva presso il Jacobi Medical Center.

In altre parole, se sei molto malato e gli antibiotici sono l'unico farmaco che può aiutarti a tornare in salute, potrebbe essere necessario prenderli indipendentemente dal potenziale rischio per il tuo bambino.

Antibiotici in gravidanza, quali sono sicuri e quali no?

La Food and Drug Administration (FDA) divide gli antibiotici in quattro categorie in base alla loro sicurezza per l'uso durante la gravidanza: A, B, C, D e X. La sicurezza del farmaco sarà anche considerata su una varietà di fattori esterni, inclusa l'età gestazionale in cui hai preso l'antibiotico , e quante dosi hai e per quanto tempo.

LEGGI ANCHE: Ingredienti cosmetici che le donne incinte dovrebbero evitare

Se il medico prescrive una dose di un antibiotico durante la gravidanza, è molto probabile che il farmaco rientri nella categoria A o B nell'elenco delle raccomandazioni della FDA per i farmaci approvati per l'uso durante la gravidanza. Alcuni antibiotici che possono essere prescritti in modo sicuro durante la gravidanza includono:

  • amoxicillina
  • ampicillina
  • Clindamicina
  • Eritromicina
  • Penicillina
  • Nitrofurantoina
  • Gentamicina
  • Ampicillina-sulbactam
  • cefoxitina
  • Cefotetan
  • Cefazolina

Alcuni antibiotici sono obbligatori da evitare durante la gravidanza. Ad esempio, le tetracicline, come la doxiciclina, l'ossitetraciclina e la minociclina, sono usate per trattare l'acne e le infezioni respiratorie. Le tetracicline possono danneggiare il fegato delle donne in gravidanza e scolorire i denti del feto. Anche la streptomicina usata per trattare la tubercolosi (TB) deve essere evitata dalle donne in gravidanza.

Linee guida per l'uso sicuro degli antibiotici durante la gravidanza

Prima di iniziare a prendere antibiotici durante la gravidanza, il medico presso Yale University School of Medicine, Brigham and Women's Hospital, Faulkner Hospital e Facoltà di Medicina di Harvard, riportato da Baby Med, offre linee guida per l'uso degli antibiotici durante la gravidanza. Ciò comprende:

  • Utilizzare gli antibiotici durante la gravidanza solo se non ci sono altre opzioni di trattamento ugualmente efficaci
  • Evita la prescrizione di antibiotici durante il primo trimestre quando possibile
  • Scegli un farmaco sicuro (di solito i classici tipi di antibiotici sono stati testati su donne in gravidanza)
  • Usa ricette singole invece di ricette multiple. Le prescrizioni multiple, alias polifarmacia, sono l'uso di più farmaci contemporaneamente.
  • La dose più bassa possibile si è dimostrata efficace
  • Non usare farmaci senza prescrizione medica mentre il trattamento antibiotico non è terminato

Se hai un'infezione e il tuo ginecologo ti ha prescritto degli antibiotici, parla con il tuo medico dei possibili rischi dell'assunzione di antibiotici durante la gravidanza. In alcuni casi, come nel caso delle infezioni del tratto urinario, lasciare l'infezione non trattata può comportare un rischio maggiore per la gravidanza e il feto.

LEGGI ANCHE: Suggerimenti per alleviare il dolore alle gambe nelle donne in gravidanza

Se gli antibiotici sono il modo migliore per trattare la tua condizione, il medico prescriverà l'antibiotico più sicuro alla dose più sicura. Assicurati anche di assumere sempre la tua vitamina prenatale quotidiana. La ricerca mostra che l'assunzione giornaliera di un supplemento di acido folico di almeno 400 microgrammi (le vitamine prenatali generalmente ne contengono il doppio) può contrastare gli effetti negativi del trimetoprim.